I Padrini del Ponte

I Padrini del Ponte
Affari di mafia sullo Stretto

mercoledì 30 dicembre 2015

Le mani sulla città. Lo strano caso dell’ingegnere De Cola e mister Hyde


L’inserimento del progetto di riqualificazione del Pilone a Capo Peloro da parte dell’amministrazione comunale di Messina tra i 12 progetti del Masterplan della Città Metropolitana ha scatenato una serie di polemiche sui media locali dato che tra i firmatari del progetto c’è lo studio degli ingegneri De Cola, tra cui l’odierno assessore comunale all’urbanistica Sergio De Cola.

L’ingegnere De Cola ha prontamente risposto alle critiche su un possibile “conflitto d’interessi” con una nota inviata alla Gazzetta del Sud e a Tempostretto.it. “Conflitto di interessi è la possibilità di trarre vantaggi, anche economici, da una decisione che dipende in qualche modo dallo stesso soggetto”, scrive l’assessore della Giunta Accorinti. “L’inserimento o meno, del progetto Pilone nel Masterplan non porterà un solo centesimo nelle mie tasche né di nessuno dei soggetti che hanno a qualsiasi titolo collaborato con il mio studio, né produrrà alcun altro vantaggio, neppure in prospettiva. L’inserimento mira a finanziare le somme necessarie all’espletamento della gara e ai collaudi che in nessun modo potrebbero essere assegnati al soggetto che ha redatto il preliminare; il lavoro fatto a suo tempo (2011-2012), anche dal mio studio, si è definitivamente concluso con la validazione da parte del RUP avvenuta nel febbraio 2013 e la parcella relativa sarà pagata (o non pagata) indipendentemente dal Masterplan o da qualunque altra cosa l’Amministrazione presente o futura deciderà di fare del progetto”. Per l’ing. de Cola, dunque l’argomento è chiuso, con buona pace – secondo lui - di chi ha sollevato una questione che invece pesa come un macigno sulla credibilità della “rivoluzione dal basso” tanto decantata dal sindaco Renato Accorinti.

Nei mesi scorsi, abbiamo presentato insieme ai consiglieri comunali Nina Lo Presti e Gino Sturniolo uno studio sui maggiori creditori del Comune di Messina alla luce del Piano di riequilibrio finanziario lacrime e sangue varato dall’amministrazione Accorinti. Ebbene, tra questi creditori comparivano insieme i progettisti “Buffi Giampiero - Pier Paolo Baldo di Vinadio e Studio De Cola Associati” per un valore complessivo di 424.467,27 euro relativamente al pagamento dovuto a prestazioni professionali espletate per la “Sistemazione del basamento del Pilone per la realizzazione di opere per la fruizione del mare e attrezzature turistiche”; “competenze tecniche lavori di riqualificazione Capo Peloro Transazione G.M. 770/2012” e “Incarico progettazione definitiva dei parcheggio a raso di Torre Faro”. Anche in quell’occasione l’assessore De Cola e lo stesso sindaco Accorinti negarono qualsivoglia esistenza di “conflitti d’interesse” tra il contribuire alla stesura di un piano di riequilibrio e trovarsi poi, nel momento della sua approvazione, a beneficiarne e poter finalmente riscuotere il credito. Valutazioni quelle degli amministratori certamente discutibili, perlomeno sotto il profilo etico-politico.

Oggi con la pubblicazione della lista dei progetti presentati dallo Studio de Cola e delle opere già realizzate, in via di realizzazione o in attesa di approvazione, incidenti sul territorio comunale di Messina, il tema “conflitto d’interessi” e comunque dell’opportunità che uno dei maggiori progettisti della (detestabile) storia urbanistica peloritana continui a fare da assessore all’urbanistica della stessa città diventa ancora più preponderante. Non fosse altro per la portata di alcuni progetti e di alcune opere progettate e realizzate, sicuramente assi discutibili dal punto di vista della compatibilità paesaggistica e ambientale (e per questo in passato osteggiate dagli ambientalisti e da gruppi politici e associazioni che hanno dato vista al progetto elettorale di Renato Sindaco): la cementificazione di Capo Peloro e della Zona Falcata, porti e porticcioli ovunque, il deturpante Centro Neurolesi sui Peloritani, ecc.

La lista dei progetti e delle opere a firma della famiglia De Cola testimonia poi le ingombranti prestazioni professionali a favore di alcuni dei gruppi economici e finanziari che più hanno contribuito al consolidamento del blocco di potere che ha dominato e domina Messina, con impatti eco-insostenibili anche e soprattutto sul profilo urbanistico e del territorio (gruppo Franza, Russotti, SES-Fondazione Bonino Pulejo, ecc.), con l’aggravante che alcuni di questi soggetti sono contestualmente creditori per centinaia di milioni di euro dello stesso Comune di Messina. Dulcis in fundo colpisce il ruolo di vero e proprio asso pigliatutto del gruppo de Cola nella progettazione di infrastrutture nei settori chiave della sanità pubblica e privata di Messina e di partner fiduciario dell’Università degli Studi, come del resto era già stato rilevato a fine anni ’90 dal volume “Le mani sull’Università” pubblicato dal Comitato messinese per la pace e il disarmo unilaterale.

 

 

ECCO PERCHE' CREDIAMO CHE CI SIA PIU' DI UN CONFLITTO D'INTERESSI PER L'ASSESSORE ALL'URBANISTICA DEL COMUNE DI MESSINA ING. SERGIO DE COLA E CHIEDIAMO DA SEMPRE CHE LASCI LA GIUNTA ACCORINTI:

 

 

Lo studio De Cola opera a Messina dal 1946 per attività dell’ing. Giuseppe De Cola (1917-2004). Rispettivamente dal 1977 e dal 1979, partecipano all’attività dello studio Bruno e Sergio De Cola, costituendo nel 1988 la DE COLA ASSOCIATI (associazione tra i professionisti ingg. Giuseppe, Bruno e Sergio De Cola).

 

Opere a Capo Peloro

anno 2014: Progetto esecutivo per la realizzazione di parcheggi a raso nel villaggio Torre Faro ex P.U.P. Del. Consiglio Comunale n. 109 del 30/11/2006. Con: prof. arch. Giampiero Buffi, prof. arch. Pier Paolo Balbo di Vinadio: Committente: Comune di Messina; Prestazione: progettazione esecutiva, direzione lavori, coordinamento della sicurezza in fase di progettazione; Stato dei lavori: in fase di approvazione; Importo dei lavori: € 4.232.659.

 

anno 2012 - Progetto preliminare delle opere di riqualificazione funzionale e strutturale del basamento del pilone ex ENEL di Capo Peloro; Committente: Comune di Messina; Con: Buffi Associes s.a., Arch. P.P. Balbo di Vinadio. Importo dei lavori: € 8.923.150.

 

anno 2010- Progetto definitivo per la realizzazione dei parcheggi a raso nel villaggio di Torre Faro; Committente: Comune di Messina; Importo dei lavori: € 1.851.000.

 

anno 2010: Progetto generale definitivo di una nuova viabilità di collegamento tra strada comunale Granatari e la Via Marina di Fuori nel Villaggio di Torre Faro – Committente: Comune di Messina; Importo dei lavori: € 1.494.990.

 

anni 2004-2008: Interventi di modellazione del suolo e ricostituzione della vegetazione dunale nella zona di Capo Peloro - Torre Faro a Messina; Committente: Comune di Messina; Con: arch. Jean Pierre Buffi (Parigi) prof. arch. P. P. Balbo di Vinadio (Roma); Prestazione: progetto preliminare, definitivo, esecutivo, coordinamento della sicurezza in fase di progettazione, direzione lavori. Importo dei lavori: € 646.423.

 

anno 2003: Piano Particolareggiato dell’area di Capo Peloro; Con: arch. Jean Pierre Buffi (Parigi) prof. arch. P. P. Balbo di Vinadio (Roma); Prestazione: piano particolareggiato esecutivo.

 

anno 2003 - Progetto di una nuova viabilità di collegamento tra la strada comunale Granatari e la via Marina di fuori nel villaggio Torre Faro a Messina; Con:  arch. Jean Pierre Buffi (Parigi) prof. arch. P. P. Balbo di Vinadio (Roma); Prestazione: progetto preliminare e definitivo

 

anno 2000: Parco Letterario dello stretto Horynus Orca, restauro e risanamento conservativo del Forte degli Inglesi e degli edifici ex Tiro a Volo a Capo Peloro; Con: Arch. S. Pandolfo, arch. G. Sindoni;

Committente: CRIC - Centro Regionale d’intervento per la cooperazione; Prestazione: progetto esecutiva strutturale ed impiantistica; Importo dei lavori: Non dichiarato.

 

anno 2000: Concorso Europeo di idee per la riqualificazione ambientale e funzionale dell’area di Capo Peloro a Messina - Progetto vincitore; con arch. Jean Pierre Buffi (Parigi), prof. arch. P. P. Balbo

di Vinadio e dott. Michele Buffa (naturalista)

 

Altre opere che incidono nel territorio del Comune di Messina

 

anno 2008: Progetto: Ampliamento di una struttura per la nautica da diporto a Messina; Committente:

Prestazione: Comet s.r.l; Prestazione: progetto preliminare, definitivo, esecutivo; Importo dei lavori: Non comunicato.

 

anno 2007: Concorso di progettazione per la riqualificazione e rifunzionalizzazione degli uffici e padiglione di ingresso del quartiere fieristico di Messina. progetto di gara, 2° classificato. Committente:

Autorità Portuale di Messina; Importo stimato dei lavori: € 3.500.000.

 

anno 2003: Studio di fattibilità e progetto di riqualificazione area falcata; Committente: MYB

 

anno 2001: Caratterizzazione meteomarina di un tratto di costa a Messina e pontile per varo/alaggio imbarcazioni per la zona della riviera Pace; Committente: Impremar s.r.l. (ME); Prestazione: studio meteo marino: Importo dei lavori: Non comunicato.

 

anno 1999: Progetto per un terminal per navi da crociera a Messina; Committente: Compagnia del Mare - Messina Hub Navale S.r.l. (ME); Prestazione: progetto preliminare e definitivo; Stato dei lavori: progetto inserito nel PRUSST del Comune di Messina; Importo dei lavori: € 1.549.370.

 

anno 1999: Progetto per una concessionaria e un’officina per automobili a Tremestieri (ME); Committente: Sava Leasing S.p.A. (TO); Prestazione: Progettazione preliminare, definitiva, esecutiva; Importo dei lavori: L. 8.000.000.000.

 

anni 1998-99: Piano di lottizzazione per insediamenti produttivi, Tremestieri (ME); Committente: Sava Leasing S.p.A.; Prestazione: Progettazione; Stato dei lavori: Piano approvato e convenzionato.

 

anno 1998: Approdo turistico Marina del Nettuno a Messina; Committente: COMET S.r.l. (ME);

Prestazione: progetto preliminare, definitivo, esecutivo e direzione lavori; Importo dei lavori: € 1.807.599.

 

anno 1995: Ristrutturazione Uffici Flavourint S.p.A, Gruppo Terme di San Pellegrino, Tremestieri (ME); Committente: Flavourint S.P.A; Prestazione: progetto generale e progetto 1° stralcio; Importo dei lavori: Non comunicata.

 

anni 1994-95: Piano di lottizzazione per insediamenti produttivi, Tremestieri (ME); Committente: Flavourint S.p.A. (gruppo San Pellegrino); Prestazione: Progettazione; Stato dei lavori: Piano approvato e convenzionato.

 

anni 1985-94: Gara di affidamento in concessione quartiere per 400 alloggi in contrada S. Lucia Sopra Contesse a Messina; Committente: R.T.I. Russotti e altri; Prestazione: progetto offerta e progetto esecutivo;

Importo dei lavori: € 13.985.652.

 

anno 1985: Ampliamento di un complesso industriale a Tremestieri (ME); Committente: PI.MAG. S.r.l.; Prestazione: progetto esecutivo; Importo dei lavori: Non dichiarato.

 

anno 1983: Residence dei Laghi a Messina 30 alloggi; Committente: Privato (Gruppo Franza); Prestazione: progetto esecutivo; Importo dei lavori: Non dichiarato.

 

anno 1983: Studio per la localizzazione e progetto di un porto turistico nella Riviera Ionica di Messina; Committente: Comune di Messina; Prestazione: progetto di massima; Stato dei lavori: progetto approvato; Importo dei lavori: € 16.526.620.

 

anno 1971: Progetto per la realizzazione di un porto turistico per 1000 imbarcazioni nel lago Faro a Messina; Committente: Camera di Commercio della Provincia di Messina; Prestazione: progetto di massima ed esecutivo; Stato dei lavori: progetto approvato (concessione rilasciata per 99 anni); Importo dei lavori: € 2.324.056.

 

Le Mani sull’Università…

 

anno 2000: Sistemazione arredi Facoltà di Lettere e Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università di Messina; con: ing. Aldo D’Amore per Università degli Studi di Messina; Prestazione: consulenza ai progetti. Importo dei lavori: € 3.624.587.

 

anni 1988-98: Nuova Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università di Messina; con ing. Aldo D’Amore;

Prestazione: Progetto preliminare, definitivo ed esecutivo; Importo dei lavori: € 30.016.475.

 

anno 1987: Laboratori di informatica per la Facoltà di Scienze dell’Università di Messina; Prestazione: progetto e direzione lavori; Importo dei lavori: € 148.739.

 

anno 1987: Progetto per il completamento della Facoltà di Scienze dell’Università di Messina; Prestazione: progetto e direzione lavori; Importo dei lavori: € 1.575.193.

 

anno 1986: Sistemazioni esterne della Facoltà di Scienze dell’Università di Messina; Prestazione: progetto e direzione lavori; Importo dei lavori: € 619.748.

 

anno 1981: Edificio interdipartimentale e polifunzionale (aula magna da 650 posti, presidenza e segreterie) della Facoltà di Scienze dell’Università di Messina; Con: ing. Aldo D’Amore, arch. Antonino Tricomi; Prestazione: progetto per concorso appalto, 1° classificato; Importo dei lavori: € 1.187.850.

 

anno 1981: Dipartimento di Medicina Età evolutiva nel Policlinico Universitario di Messina (I e II Clinica Pediatrica - Clinica di Chirurgia Pediatrica ed Istituto di Neuropsichiatria Infantile e Centri C.R.M. e C.M.P.P.): Con: capogruppo ing. Giuseppe De Cola, ing. A. D’Amore, ing. N. Cutrufelli;

Prestazione: progetto e direzione lavori; Importo dei lavori: € 7.075.459.

 

I grandi affari con la Sanità….

 

anno 1980: Concorso appalto per la costruzione di due edifici per uso didattico, mensa per 2000 posti e servizi da realizzare nell’area della Facoltà di Scienze dell’Università di Messina in c.da Papardo; Con: ing. Sergio Bonamico, ing. Aldo D’Amore, arch. Nicola Tricomi; Prestazione: progetto per concorso appalto, 1° classificato; Importo dei lavori: € 723.039.

 

anno 2006: Progettazione per la ristrutturazione del reparto di cardiorianimazione al Piano 5° nel Corpo “A1” del Presidio Ospedaliero di Papardo in Messina; Committente: Azienda Ospedaliera Papardo in Messina; Prestazione: progetto preliminare, definitivo ed esecutivo; Stato dei lavori: non realizzato; Importo dei lavori: € 511.205.

 

anno 2005: Appalto concorso per la realizzazione del Polo Oncologico di Eccellenza in Contrada Papardo Messina; Committente: Cofatech spa; Prestazione: progettazione architettonica e strutturale definitiva ed esecutiva; Importo dei lavori: € 12.732.575.

 

anno 1997: Completamento Ospedale Regionale Generale di Messina; Committente: Azienda Ospedaliera Papardo; Prestazione: Progetto esecutivo e direzione lavori; Importo dei lavori: € 26.031.348,05.

 

anno: 1996: Progetto di completamento per la ristrutturazione e manutenzione straordinaria della divisione di Cardiochirurgia dell’Ospedale Piemonte di Messina; Committente: Azienda Ospedaliera Piemonte; Prestazione: progetto definitivo e progetto esecutivo; Importo dei lavori: € 327.950,13.

 

anno 1996: Centro Neurolesi Lungodegenti in Messina - Ampliamento e ristrutturazione della sede in c.da Casazza; Con: ing. Adriano Crinò; Committente: Fondazione Bonino Puleio; Prestazione: Progetto preliminare, definitivo, esecutivo: Importo dei lavori: € 3.098.741.

 

anno 1994: Ristrutturazione divisione di cardiochirurgia Ospedale Piemonte a Messina; Committente:

Prestazione: Azienda Ospedaliera Piemonte; Prestazione: progetto esecutivo e direzione lavori; Importo dei lavori: € 389.633.

 

anno 1993: Ristrutturazione di parte dei padiglioni 2 e 11 dell’Ospedale Regina Margherita in Messina;

Committente: A.U.S.L. n° 5 Messina (ex U.S.L. n° 41); Prestazione: progetto di massima, esecutivo; Importo dei lavori: € 1.213.208.

 

anno 1993: Progetto: Ristrutturazione generale dell’Ospedale Regina Margherita in Messina (250 letti); Con: arch. Nicola Tricomi; Committente: A.U.S.L. n° 5 Messina (ex U.S.L. n° 41); Prestazione: progetto di massima; Importo dei lavori: € 34.602.612.

 

anno 1992: Padiglione per malattie infettive in Messina; Con: arch. Massimo Autore; Committente: Azienda Ospedaliera Papardo; Prestazione: Progetto esecutivo; Importo dei lavori: € 7.540.270.

 

anni 1989-90: Nuova sede per l’Ospedale Piemonte a Messina (650 letti); Con: ing. Aldo D’Amore, ing. Giuseppe Rodriguez, ing. Francesco Leto, arch. Nicola Tricomi; Committente: Azienda Ospedaliera Piemonte; Prestazione: progetto di massima; Stato dei lavori: approvato ma non realizzato: Importo dei lavori: € 121.883.828.

 

anni 1982-86: Ampliamento e ristrutturazione del 1° Padiglione dell’Ospedale “Regina Margherita” in Messina; Con: arch. N. Tricomi; Committente: A.U.S.L. n° 5 Messina (ex U.S.L. n° 41); Prestazione: progetto e direzione lavori; Importo dei lavori: 929.622.

 

anno 1982: Progetto: Nuovo Ospedale Regionale di Messina (800 letti): Con: ing.A.D’Amore, arch. M.Autore, prof.arch .R.Calandra, ing.N.Cutrufelli, prof.ing. N.Vicari; Committente: Amministrazione Provinciale di Messina; Prestazione: progetto esecutivo di sette lotti dal 1982 al 1998 e direzione lavori (capogruppo ing. Giuseppe De Cola); Importo dei lavori: € 107.732.799.

 

Lavori in anni precedenti

 

I lavori svolti dal 1967 al 1975 sono svolti nell’ambito della Sismiconsult, quelli dal 1976 al 1980 nell’ambito della Sismotecnica e/o per attività personale dell’ing. Giuseppe De Cola.

- Sede e poliambulatorio INAM in Messina, opera realizzata

- Clinica “S. Camillo” per la Chirurgia Toracica - (105 letti) - Messina, opera realizzata

- Ospedale Psichiatrico “L. Mandalari” - (500 letti) - Messina, opera realizzata

- Istituto di Neuropsichiatria infantile dell’Università di Messina, opera realizzata

       

   

Nessun commento:

Posta un commento