Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

L’Esercito acquista 800 missili da Israele per armare blindati e carri armati

L’Esercito italiano fa incetta di missili in Israele. Nell’ambito del programma di ammodernamento ed approvvigionamento di nuovi sistemi d’arma “tecnologicamente avanzati”, lo Stato maggiore dell’Esercito ha comunicato che acquisterà 126 lanciatori controcarro e 800 missili “Spike” prodotti dalla Rafael Advanced Defense Systems Ltd, società leader del complesso militare-industriale israeliano. “L’Esercito Italiano compie un importante balzo in avanti capacitivo e tecnologico grazie alla stipula nei giorni scorsi di diversi contratti presso la sede del Segretariato Generale della Difesa e Direzione Nazionale degli Armamenti”, riferisce l’Ufficio stampa dello Stato maggiore. “Contenuto paginaNel quadro di un miglioramento tecnologico dello strumento terrestre l’Esercito ha approvvigionato 126 lanciatori controcarro Spike e 800 missili per medie e lunghe gittate di nuova generazione che entreranno in servizio a partire dal 2021”. Impiegabili sia da terra sia da bordo dei veicoli, i sistem…

Ultimi post

In Sicilia meno libri e più moschetto per lo studente-soldato perfetto

In Sicilia protocollo scuole – forze armate per l’educazione degli studenti

Lo sbarco in Sicilia di Stoltenberg con i nuovi droni

Lo scalo di Trapani-Birgi poligono sperimentale dei droni da guerra di Leonardo

Da Israele i sensori e puntatori laser per i pattugliatori della Guardia di Finanza

Processo Beta. Giuseppe Denaro: “Ci conoscemmo tutti all’Irrera bar…”