Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

Processo Terzo livello. Gli interessi delle coop per la gestione di bar e parcheggi dello stadio di Messina

L’ex presidente del consiglio comunale Emilia Barrile, due cooperative multiservizi di riferimento e una ex blasonata squadra calcistica peloritana. Poco, anzi pochissimo sport, ma tanta voglia di moltiplicare i profitti economici, fidelizzare clientele e accaparrare un bel po’ di voti. Quello dei rapporti tra l’esponente politica già Udc, poi Pd e infine Forza Italia, le cooperative Universo e Ambiente e Peloritana Servizi e l’Acr Messina è stato uno dei filoni d’indagine sul cosiddetto Terzo livello, il presunto comitato elettorale-imprenditoriale-criminale che avrebbe condizionato una parte della recente storia amministrativa, economica ed urbanistica della città capoluogo dello Stretto. Nei piani di Emilia Barrile, del fidato consigliere-commercialista Marco Ardizzone e dei loro più stretti collaboratori, c’era la penetrazione delle due cooperative nella gestione di bar, servizi di ristorazione e parcheggi dello stadio comunale “Franco Scoglio” a San Filippo in vista di importanti…

Ultimi post

Parla il capitano Bagnato. "Ecco come è nata l'inchiesta Terzo livello"

E l’isola di Lampedusa diventa sempre più avamposto NATO…

Processo antimafia Beta. “I Santapaola-Romeo di Messina rispettati da tutti…”