Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

Operazione Beta 2. La borghesia mafiosa e il sacco del Torrente Trapani

Facce pulite per dialogare e stringere relazioni d’affari con la borghesia e i salotti buoni di Messina, città da bere, divorare, lottizzare, cementificare, saccheggiare. I rampolli della famiglia criminale imparentata e socia dei famigerati Santapaola-Ercolano di Catania: istruiti, intraprendenti, glocal, ma quando è necessario anche risoluti e violenti. Appaiono così le ultime leve della criminalità messinese nelle informative e nelle ordinanze degli organi inquirenti da cui sono scaturite le operazioni antimafia Beta e Beta due sugli affari illeciti della famiglia Romeo e dei consiglieri-consigliori del mondo di mezzo tra società, politica ed economia legale e grigio-illegale. Due in particolare i personaggi che nell’ultima tranche dell’inchiesta della Direzione distrettuale antimafia di Messina contro il clan Santapaola-Romeo mostrano indubbie capacità di interfacciarsi da pari a pari con i costruttori e gli imprenditori di grido, i principini del foro, bancari e commercialisti e …

Ultimi post

Messina. Operazione antimafia Beta e scempi ambientali sul Torrente Trapani

Operazione antimafia Beta 2. Messina e l’illecito affaire di Fondo Fucile

La Brigata "Aosta" in Germania per addestrarsi a reprimere ogni forma di protesta

La “nostra” Africa. Missioni italiane e guerre ai migranti a sud del Mediterraneo