Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

Leonardo vara il drone da guerra Falco Xplorer. I voli sperimentali da Trapani-Birgi

Leonardo (ex Finmeccanica), holding italiana produttrice ed esportatrice di sistemi d’arma, si conferma protagonista nel lucroso mercato internazionale dei droni di guerra. Pochi giorni fa al Paris Air Show, il salone aerospaziale tenutosi a Le Bourget - presente il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte - i massimi vertici di Leonardo hanno presentato il prototipo del nuovo velivolo a pilotaggio remoto denominato Falco Xplorer, interamente progettato e realizzato in Italia. Il nuovo drone potrà volare ininterrottamente per 24 ore a una quota operativa di 24.000 piedi, in ogni condizione meteorologica, per svolgere un “ampio ventaglio di missioni, sia di tipo militare che civile-governamentale”. Il prototipo del Falco Xlorer è stato realizzato presso lo stabilimento Leonardo di Ronchi dei Legionari (Gorizia) ed effettuerà i primi test di volo nelle prossime settimane dall’aeroporto di Trapani-Birgi, sede del 37° Stormo dell’Aeronautica militare, già utilizzato come poligono speriment…

Ultimi post

La Romeo-Santapaola Holding S.p.A. di Messina, tra farmaci, voti e slot machine

Armi-biciclette e tanto onore per il clan Romeo-Santapaola di Messina

Il Condor degli ex militari golpisti argentini lascia le Ande per nidificare in Sicilia

Dolce casa Sicilia per Carlos Luis Malatto accusato di gravi crimini durante il regime militare golpista in Argentina

Il “filosofo” Dugin e l’Università di Messina. Perché un’istituzione pubblica non deve ospitare esternazioni neofasciste

I Romeo-Santapaola, “costola peloritana” del mandamento di Cosa Nostra di Catania