Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

L’alternanza scuola-lavoro in tempo di guerra? Nella base di Sigonella…

  E’ la principale base aeronavale delle forze armate italiane, USA e NATO nel Mediterraneo e da quando è scoppiato il sanguinoso conflitto in Ucraina ha assunto un ruolo chiave nelle operazioni alleate di cobelligeranza a fianco dei militari di Kiev e di “contenimento” delle unità di terra, navali e subacquee russe. Capitale mondiale dei droni di intelligence e di attacco, lo scalo di Sigonella è un hub strategico per gli strike multinazionali in uno scacchiere geografico che comprende l’Europa orientale, il continente africano e il Medio oriente. Emblema di guerra, morte e distruzione, dal mese di marzo fino alla fine dell’anno scolastico la grande base siciliana ospiterà oltre 350 studenti di sette istituti superiori per lo svolgimento della famigerata alternanza scuola-lavoro. “A seguito di autorizzazione da parte delle Superiori Autorità, il Comandante del 41° Stormo dell’Aeronautica Militare (colonnello pilota Emanuele Di Francesco) è stato delegato alla sottoscrizione del PCT

Ultimi post

Tra Grottaglie e Bari droni e progetti aerospaziali in partnership con Israele

Sturmtruppen a scuola, buon senso a processo

Varo a Palermo dell’unità da sbarco della Marina militare del Qatar. Renato Schifani: “Orgoglio dei siciliani”

War Games cyber-spaziali e nucleari. Ci sono pure due università italiane

Le forze armate del Marocco verso l’integrazione operativa nella NATO

I parà del “Tuscania” in Bulgaria. Addestrano alla “guerra urbana”

L’Italia alla guerra in Ucraina. Crosetto: “Schiereremo scudo missilistico in Slovacchia”